PinAndGo a Fa’ la cosa giusta dal 23 al 25 Marzo a FieraMilanoCity

 
Vieni a trovarci dal 23 al 25 Marzo a FieraMilanoCity a
Fa’ la cosa Giusta!
Pianeta dei Piccoli al Padiglione 4
 
 
 
PINANDGO, FA’ LA COSA GIUSTA!
Famiglia felice Venezia - PIN
PinAndGo è l’innovativo portale che suggerisce e illustra mete e attività per vacanze, weekend, tempo libero, puntando in particolare su ambiente e cultura.
“Dove, come, quando, perché”, basta un clic per aprire una vasta scelta mirata di soggiorni “intelligenti”, stimolanti e creativi, divertenti e istruttivi.
L’obiettivo di Sonia D’Errico (founder) e Lorenzo Galimberti (co-founder) che stanno lanciando la brillante start up…  è chiarissimo: “vacanze speciali per la famiglia, che siano lunghi periodi, settimane bianche, verdi e azzurre, o singoli eventi.
 
E per “speciali” s’intendono offerte non convenzionali, ricercate, testate e selezionate con cura e attenzione dallo staff, proposte esclusive che spaziano dai musei agli street festival, con focus sulle meraviglie naturalistiche del nostro Paese (comprese le meno conosciute ma non per questo meno attraenti).
Con PinAndGo le famiglie hanno davvero l’occasione di scegliersi ferie, villeggiature e svaghi “su misura”.
Per questo vernissage di primavera PinAndGo propone alcune chicche a portata di weekend e non solo, diverse occasioni uniche per tenere allenata la nostra mente.
 
 
PINANDGO, IMPARA L’ARTE E METTILA DA PARTE…
 
 
Furto MonnalisaNel 2017 l’Italia ha segnato un nuovo record per il turismo d’arte: è stata superata la soglia dei 50 milioni di visitatori con incassi che hanno sfiorato i 200 milioni di euro.
Un incremento dunque cospicuo rispetto al precedente anno con circa 5 milioni in più di visitatori e 20 milioni di euro in più di introiti. 
Questo il quadro ufficiale esposto dal Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, presentando i dati dell’Ufficio statistica del Mibact. 
Le bellezze uniche che custodisce il nostro Paese attraggono, numeri alla mano, soprattutto gli stranieri, mentre il nostro popolo sembrerebbe essere più distaccato di fronte a un patrimonio di così grande valore.
I ragazzi di PinAndGo la pensano in tutt’altro modo, dato che hanno creato una start up che promuove arte e cultura del territorio a misura di genitori e figli.
Un turismo consapevole e mirato a vivere un’esperienza di qualità per l’intera famiglia.
L’innovativa start up a vocazione sociale, che ha da poco superato il suo primo anno di attività, è stata premiata durante un crowdfunding da Postepaycrowd, che le ha riconosciuto la “scalabilità”, il merito sociale e il valore assoluto dell’intuizione.
Il progetto si riassume in un sito online molto esauriente, attraverso il quale ogni famiglia ha la possibilità scegliere al meglio e di costruirsi l’itinerario prescelto con l’ausilio di una semplice mappa selezionando teatri, musei, percorsi, attività all’aria aperta e quant’altro di specifico interesse. 
PinAndGo ha partner qualificati e importanti quali il WWF, Booking.com e Focus Junior, uno dei magazine più apprezzati dai ragazzi. 
Nella sua ricca offerta più di 1200 strutture tra Musei, Teatri, Agriturismi e Attività laboratoriali, una tessera PinCard per usufruire di sconti e agevolazioni, una guida digitale aggiornata ed ecologica: oggi “visitare” l’Italia con questo intelligente supporto online è un’avventura divertente e sorprendente, una possibilità unica di promozione per i Musei e per tutti i nostri beni culturali. 
PinAndGo ha avuto grande risonanza con l’evento della Befana On Ice, dove ha offerto la possibilità ai presenti di pattinare insieme ad atleti del calibro di Valentina Marchei: un’occasione davvero coinvolgente che ha generato grande traffico sul sito.
cavallino museoCome ha ricordato il Ministro Franceschini «chi viene in Italia vuole vivere un’autentica esperienza in cui cultura, cibo e bellezza rappresentano un tutt’uno»: per PinAndGo è un mantra su cui scommettere per il futuro, attraverso sempre nuovi e intriganti progetti.
Anche, e magari soprattutto, per chi vive in Italia…
 
“Navigando” su PinAndGo.it si possono ad esempio trovare idee suggestive in ambito culturale e scoprire musei a portata di mano di cui spesso si ignora l’esistenza, come nel caso, alle porte di Milano, del “Museo della macchina del caffè“, tributo a un’icona espressamente made in Italy: un viaggio a ritroso nel tempo tra design, liberty, minimalismo contemporaneo con ben 600 modelli in esposizione per la più grande collezione esistente.
Così come a Como interessante è il “Museo della seta” con oggetti, macchinari, tessuti che riportano all’antica tradizione tessile lariana. Nella stessa città, da visitare è il “Museo del cavallino“, situato nell’ex scuderia del celebre trottatore Tornese, più volte campione del mondo negli Anni ’50.
In mostra più di 650 cavallini da tutto il mondo dal 1700 a oggi, opere uniche di ingegno e fantasia: a dondolo, su triciclo, a bastone o a molla, in legno o cartapesta, latta o stoffa. Guest star, nell’antistante “giardino delle meraviglie”, Roberto, il più grande cavallo a dondolo d’Europa, alto 5 metri e lungo 7, realizzato nel 2002 per il film “Pinocchio” di Roberto Benigni.
 

A Barni, sopra Bellagio, un modo divertente per imparare a conoscere il passato con “Un paese in posa”, galleria fotografica a cielo aperto in cui i protagonisti sono gli oggetti di un tempo e il loro antico uso.  Un percorso che tocca tutti gli scorci più interessanti del borgo rimasto come una volta da visitare con un accompagnatore o anche da soli.
Sempre in Lombardia, a Varese, c’è il suggestivo “Museo tattile“, da visitare bendati per avere un approccio didattico ma soprattutto emozionale con la realtà. All’interno si trova una bellissima collezione di modellini in legno che riproducono aspetti del paesaggio, dell’architettura, dell’arte e del design.
Da non perdere le fiabe olfattive… In Piemonte, per chi ama la natura e le biodiversità, si consiglia il “Museo della frutta” di Torino con la preziosa collezione pomologica dell’artista, artigiano e scienziato Francesco Garnier Valletti che raccoglie un centinaio di “frutti artificiali plastici” modellati a fine ottocento (mele, pere, albicocche, pesche, susine e uva).

casa delle farfalle 2

Scendendo verso il centro Italia, ospitato in una splendida villa settecentesca nei pressi di Fano, il “Museo del Bali“, moderno science-center che racconta la sperimentazione come migliore chiave di accesso per conoscere la realtà, anche la più difficile da comprendere come la fisica o la matematica. Planetario e osservatorio sottolineano la sua forte impronta astronomica.
Nel Lazio c’è l’imbarazzo della scelta tra il goloso “Museo del cioccolato” di Norma che, attraverso un percorso magico (ghiotto di assaggi) racconta la storia del “cibo degli dei” dai Maya ai giorni nostri e, per gli amanti del pollice verde, il “Museo del Fiore” nella riserva naturale Monte Rufeno, dove si possono scoprire tutti i segreti di un mondo “colorato”, le curiosità sulle rocce, sui paesaggi e sugli insetti. Con più di mille specie di piante e fiori.

museo cioccolato

In Sicilia, nel centro storico della splendida Modica, da non perdere il luogo incantato della “Casa delle Farfalle”, dove centinaia di farfalle tropicali sono libere di volare e riprodursi, circondate da una flora affascinante.
 
E questo è soltanto l’antipasto del ricchissimo menù “PinAndGo“…
Cliccare per credere. E per vedere…
 
 
PINANDGO, LA RISATA È ONLINE!
 
Yoga-della-Risata“Quando tu ridi, tu cambi, quando tu cambi, tutto il mondo cambia intorno a te!”.
La massima è del dottor Kataria, allegro medico indiano definito per i suoi meriti dal London Times “Guru della Risata” dopo aver portato negli ospedali, nelle carceri, nelle multinazionali e in tutti quei luoghi dove il tasso di stress è altissimo il concetto innovativo di abbinare teorie sulla risata a studi innovativi testati sul campo. Si chiama “Yoga della Risata” e non servono battute, scherzi o altri stimoli creativi, si ride semplicemente senza motivo. La vita che scorre, il quotidiano che si rincorre pone il desiderio, forse l’obbligo (necessario e salutare) di qualche periodico stop che serva a ricaricarsi, aiutandosi l’un l’altro ad allentare le tante, troppe tensioni.
Ecco dunque l’idea di PinAndGo, in collaborazione con Spazio Tanat’ara e con la Laughter Yoga Teacher Suriano Erika Nadia, di coinvolgere le famiglie in un evento speciale in cui sarà possibile liberare e condividere le proprie emozioni, ma soprattutto sperimentare l’applicazione dei “4 Principi della Gioia”: giocare, ballare, ridere, cantare.

Untitled design

Una “Terapia della Risata” che nel mondo si sta velocemente diffondendo in progetti sociali, educativi e professionali: in famiglia e nelle scuole è pure dimostrato come possa apportare grandi benefici per l’infanzia.
Gli effetti sono sorprendenti: favorisce un sano sviluppo emotivo, migliora la capacità di attenzione, di concentrazione e la resistenza fisica, sviluppa l’autostima, la creatività e l’entusiasmo, abbassa lo stress e intensifica le relazioni e la comunicazione.
Sabato 14 aprile tre saranno le grandi città coinvolte nell’evento “Yoga della Risata”: Milano, Torino, Roma.
Per le informazioni, il programma dettagliato e la prenotazione (obbligatoria) cliccare il sito www.pinandgo.it, l’innovativo ed esclusivo portale che suggerisce e illustra mete e attività per vacanze, weekend, tempo libero. PinAndGo: idee stimolanti, creative, divertenti, istruttive… intelligenti.
 
Ufficio stampa PinAndGo
Manuela Caminada
Cell. 3336217082

 

Precedente Seychelles con Horca Myseria. Il Paradiso esiste davvero... dal 20 al 29 aprile Successivo PINANDGO, LA RISATA È ONLINE!